LA CONVIVIALE DEL CIRCOLO: ANTEPRIMA DELLA MOSTRA DEL ROVERELLA CON IL CURATORE FRANCESCO PARISI

IL CURATORE DELLA MOSTRA DI PALAZZO ROVERELLA FRANCESCO PARISI OSPITE DELLA CONVIVIALE DEL CIRCOLO POLESANO DEGLI AMICI DELL’ARTE

 

Il curatore Francesco Parisi
La locandina della mostra

La grande mostra autunnale di Palazzo Roverella, intitolata “Arte e magia. Esoterismi nella pittura europea dal Simbolismo alle Avanguardie storiche ”verrà presentata in anteprima mercoledì 19 p.v. alle ore 20 ai soci e amici del Circolo Polesano degli Amici dell’Arte, presso il Ristorante “Le Betulle” dell’Hotel Regina Margherita. Animerà la serata il professor Francesco Parisi, curatore della mostra stessa, invitato dal Presidente del Circolo Giorgio Lazzarini.

L’esperto, già curatore di eventi di livello nazionale, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Roma, ha proseguito la sua formazione in Italia e all’estero, dove ha approfondito la tecnica di incisione, arte in cui è considerato tra i più eccentrici incisori contemporanei. Attualmente ricopre il ruolo di docente della materia presso l’Università di Macerata. Francesco Parisi, anticiperà i temi dell’esposizione, che promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, con l’Accademia dei Concordi e il Comune di Rovigo, costituisce una delle più importanti raccolte d’arte attualmente allestite nelle città del Veneto.

Kienerk il Silenzio

Nella pinacoteca è stato predisposto un ricco corpus di opere, oltre duecento per la precisione, si tratta di capolavori sull’arte e magia tra Simbolismo e Avanguardie storiche, mirate ad approfondire il tema della magia e dell’esoterismo nell’arte, a cavallo tra Ottocento e Novecento, in particolare tra il1880 e il primo dopoguerra. Tra gli artisti che sarà possibile ammirare, vanno ricordati Paul Klee, Wassily Kandinsky, Auguste Rodin, Edvard Munch,  Kazimir Malevic, Gaetano Previati, Giacomo Balla, Piet Mondrian e tanti altri.

Paul Sèrusier, L’incantation

L’argomento trattato, ha precisato il relatore, susciterà la curiosità e l’interesse del visitatore, poiché lo condurrà nei luoghi più misteriosi dell’animo umano, alla scoperta delle dottrine esoteriche, che produssero nuove correnti artistiche  nel Novecento, con le prime  Avanguardie, il Futurismo e l’Astrattismo. Ha proseguito spiegando che non solo l’arte, ma anche la letteratura con Gabriele D’Annunzio, Dino Campana e Luigi Pirandello e teorie scientifiche, come la Psicoanalisi con Sigmund Freud, Gustav Jung, furono attratte dal desiderio comune di indagare l’occulto, il sogno, l’inconscio.

Alla presentazione seguirà la visita guidata della mostra a Palazzo Roverella il giorno 13 ottobre alle ore 17.30

Piet Mondrian, filare

 

Federica Panziera

Etichettato , , ,