L’arte giapponese rivisitata dagli amici del circolo dell’arte

LA CONVIVIALE – “Segni d’oriente. Il fascino dell’arte giapponese”

 

Riprendono, dopo la pausa natalizia, le attività culturali del Circolo Polesano degli Amici dell’Arte. Ad inaugurare il ciclo di incontri, presso l’Hotel Cristallo, giovedì 19 p.v. alle ore 20, spetterà a Silvia Visco, docente di storia dell’Arte giapponese, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il tema trattato riguarderà “Segni d’oriente. Il fascino dell’Arte giapponese”. L’esperta illustrerà ai presenti le principali caratteristiche dell’arte nipponica, partendo dalle origini che affondano nella preistoria, sino all’epoca contemporanea, con tutte le peculiarità che la rendono unica nel più ampio contesto artistico mondiale. La docente spiegherà che l’arte giapponese, poco conosciuta ai più, la si associa comunemente a immagini intriganti legate al fascino esotico della calligrafia, della pittura monocroma ad inchiostro, alle stampe, alle rappresentazioni della natura o della beltà femminile. Nel corso della serata verrà ricordato che il Giappone, dopo un lungo isolamento territoriale e culturale e gli eventi connessi al disastro atomico di  Hiroshima e Nagasaki, ha saputo reagire, sul suo suolo e all’interno del panorama mondiale. Anche in campo artistico, soprattutto nella pittura, nella fotografia, nel cinema e nella grafica si è cercato di dare delle risposte ad una tragedia altrimenti indicibile. Questi e molti altri sono gli argomenti che renderanno la serata unica ed in grado di soddisfare la curiosità sulle origini e sviluppo del Giapponismo.stampa di Utamaro: busto di beltà femminileStampa di Hokusai: giornata limpida col vento del sud