Una mostra per ricordare la città di Rovigo tra passato e presente

 

 

Si avvicina l’annuale kermesse dell’”Ottobre rodigino” che attira una moltitudine di visitatori, alla ricerca delle novità esposte nelle bancarelle che occupano gli spazi del centro storico. Faranno da cornice ai momenti festosi, interessanti iniziative culturali che l’Assessorato alla cultura ha promosso con le varie Associazioni del territorio. Da segnare in agenda la mostra che si terrà in Pescheria Nuova, organizzata dal Circolo Polesano degli Amici dell’Arte, dal 22 al 27 ottobre, intitolata “La città di Rovigo” con i suoi palazzi, monumenti, scorci e luoghi caratteristici di ieri e di oggi, rivisitata con la tecnica dell’arte figurativa e della fotografia dai soci e amici del Circolo. Si tratta di un percorso che il presidente Giorgio Lazzarini ha ampiamente sviluppato nel suo mandato, per offrire maggiore visibilità al patrimonio artistico e culturale che riserva il nostro territorio. Ha anticipato “Sarà una passeggiata ideale nei luoghi in cui si respira la storia, i mutamenti del paesaggio, lo scorrere dell’esistenza umana, dove passato e presente si intrecciano portando a scoprire le trasformazioni della nostra città”. Nei giorni di esposizione si creeranno “eventi negli eventi”, poiché varie realtà interagiranno nel modo seguente: -martedì 22 ore 18- Inaugurazione della mostra alla presenza delle autorità cittadine-mercoledì 23 ore 18-“Rovigo incrocio di fiumi” a cura del dott. Raffaele Peretto-sabato 26 ore 18-Incontro con i protagonisti del progetto RO-Media ART “Fare cinema ai tempi dello smartphone”- domenica 27 ore 18 “Il mistero del Visentin Narciso” tragicommedia di Gianni Sparapan-Compagnia Proposta Teatro Collettivo di Arquà Polesine. La mostra costituirà un momento per ricordare Gianna Mazzetto, già presidente del Circolo e promotrice di un importante concorso d’arte “Città di Rovigo” ideato per recuperare la memoria e far conoscere la storia di un territorio dal passato ricco di fermenti e vicende umane.

Orario di apertura: mattino dalle 10 alle 12-pomeriggio dalle 16.30 alle 19. E’ gradita la presenza delle scolaresche.

 

 

Etichettato , , , , ,